Il Muro dipinto

Il Muro Dipinto

La Biennale del Muro Dipinto, nata negli anni sessanta, ha regalato a Dozza una galleria a cielo aperto, sempre disponibile alla visita, senza orari di apertura o biglietti d’ingresso. La ga35lleria propone, sui muri delle case, affreschi e rilievi a testimonianza permanente degli artisti invitati ogni due anni.

Il Muro Dipinto ha materialmente caratterizzato le facciate delle abitazioni del centro storico, le pitture murali sono in stretta simbiosi con la storia, l’atmosfera, i profumi dell’antico borgo e del dolce paesaggio collinare circostante. Sui muri di questo borgo, attorno alle finestre, ai portoni, alle botteghe squillano o s’accordano le tinte dei dipinti.

Dozza è diventata un’antologia pittorica, una vera galleria d’arte moderna, a cielo aperto, di singolare interesse, non solo perchè copre un arco di tempo semisecolare ma anche perchè i dipinti sono strettamente e intimamente legati al luogo per il quale furono pensati.

Quest’anno, nel mese di settebre (2016), gli studenti dll’ Accademia di Belle Arti di Bologna-Scuola di Restauro, sono stati invitati a mettere a disposizione la loro esperienza, per restaurare 28 murales.

Info Progetto
Data del progetto: 3/4.09.2016
Budget del progetto:0.00€
Tecnologie utilizzate: Gear 360 Samsug, Panotour, Action Director 360